I 5 fondamenti della "Capsule wardrobe" - The Project333

I 5 fondamenti della “Capsule wardrobe” – The Project333

Ottobre, tempo di cambio di stagione.

Il momento migliore per ragionare sul nostro rapporto con i vestiti. 

E’ possibile avere gli armadi pieni, e sentire di non aver niente da indossarePerché ho comperato quel vestito che non metterò mai? Cosa amo mettermi? Cosa ho acquistato e lasciato sul fondo dell’armadio? Che vita vorrei condurre e non conduco, con questi vestiti mai messi? Sono legata a un’immagine ideale, che non mi rispecchia, o conservo vestiti di una fase di vita passata, a cui sono affezionata ma che non riesco a superare?  Cosa mi aspetto dai vestiti che indosso?  

Partendo dall’armadio potremmo trovare materiale per anni di psicanalisi…

Dato che le nostre vite complicate esigono organizzazione e semplicità, possiamo dire che quello che ci serve è un guardaroba che contenga vestiti che amiamo indossare, che ci fanno stare bene, che si combinano in modo armonioso e sono adeguati alle situazioni che viviamo.

Vorrei chiarire che non è indispensabile avere un armadio con 2 abiti e 2 paia di scarpe per essere “nel giusto”. Ognuno di noi ha le sue esigenze, c’è chi non può vivere senza una parete di scarpe e chi se la cava con molto meno. Va tutto bene, finché usiamo tutto quello che abbiamo e ne traiamo soddisfazione. 

Se invece facciamo fatica a trovare cosa indossare pur avendo armadi pieni, è ora di iniziare a giocare con i nostri abiti, ad esempio creando una personale “capsule wardrobe”! Ne avete mai sentito parlare? 

Courtney Carver è un’esperta di semplificazione, e per migliorare la propria qualità di vita ha creato tempo fa il “Project 333″, che ho applicato anch’io. 

Questo mese ci dedicheremo a questo, migliorare la nostra vita lavorando sul nostro guardaroba. Sentite un po’ cosa dice Courtney…

S.

 

I 5 FONDAMENTI DEL “CAPSULE WARDROBE” / Theproject333.com
di Courtney Carver – Trad. Silvia Petiti.

 

E’ quel periodo dell’anno in cui le tendenze della moda stagionale invadono web e riviste: una serie di indicazioni sui capi chiave di cui hai bisogno per sentirti bene ed essere “stilosa”. 

E poi fra qualche mese, uscirà una nuova lista. Riuscire a stare dietro alle mode, e cercare di migliorare la propria vita a colpi di shopping, è una battaglia persa.

Le mode vanno e vengono, ma esistono 5 elementi fondamentali per il tuo guardaroba…pezzi classici, che non puoi acquistare. Eccoli.

 

1. SERENITA’.
Provare ansia appena alzata perché non sai cosa metterti, o pensare “non ho niente da mettermi” guardando un armadio stracolmo, è molto stressante. Anche se non ne sei consapevole, ti porterai dietro quella tensione tutto il giorno. Inizia la tua giornata con tranquillità.
Meno scelte = meno caos = serenità.

 

2. SOLLIEVO.
Perché devi complicarti la giornata iniziandola frugando in un armadio pieno di vestiti che non metti, costante promemoria di quanto ti sono costati? Rendi semplici le cose: ospita nel tuo armadio soltanto i capi di vestiario che ti rendono felice.

 

3. AMORE.
Comprare qualcosa solo perché è scontato, o perché l’hai visto sulla copertina di una rivista, non è amore. Preoccuparsi di quello che penserà la gente di te e dei tuoi vestiti non è amore. Cercare di strizzarti in vestiti che non ti vanno bene non è amore. Il modo migliore di indossare i tuoi abiti preferiti ogni giorno è possedere solamente i tuoi abiti preferiti. Questo è amore.

 

4. CHIAREZZA.
Troppe scelte ti rendono difficile capire cosa vuoi e cosa ti piace davvero. Prova a limitare le tue scelte giornaliere iniziando dal guardaroba: eliminerai la fatica di decidere e ti sentirai più sicura delle tue scelte.

 

5. SPAZIO.
Vestendoti con un minor numero di abiti, avrai più spazio nell’armadio. Consideralo come un segnale visivo, l’indicazione che stai creando lo spazio necessario per dispiegare le tue ali.

 

SE VUOI QUESTI 5 ELEMENTI FONDAMENTALI NEL TUO ARMADIO…

– Prova un “divieto di shopping” temporaneo: invece di continuare ad aggiungere cose, crea spazio per capire cosa vuoi davvero.

– Elimina quello che non indossi da tempo e che non pensi di indossare del prossimo futuro. Lascia andare.

– Chiudi in scatola gli abiti che non ti convincono e prova a riguardarli dopo 3 mesi. In questo modo elimini la necessità di una scelta immediata, dandoti tempo per decidere.

– Contatta altre persone che hanno felicemente imparato a semplificare il guardaroba. Su Instagram, mi trovi digitando #project333.

– Prova a focalizzare la tua attenzione su altre cose: impegnati in un progetto creativo e/o dedicati alle persone che ti stanno accanto.

Fai una rapida revisione della storia del tuo guardaroba. Quante paia di jeans hai avuto in tutta la tua vita? Quanti abitini neri? Quante borse alla moda? Come sta andando?

La verità è che… non esisterà mai un capo di vestiario che ti cambi la vita, o che riesca a convincere gli altri che sei una persona diversa da quella che sei. Lo shopping non risolverà i problemi del passato, e non ti rassicurerà sul futuro.

“Più” non è la risposta. Prova con “meno”.

https://bemorewithless.com/essentials/

 

Foto: sfgirlbybay.com via pinterest

No Comments

Rispondi