Si è molto più sensibili nei confronti dello spazio…

Si è molto più sensibili nei confronti dello spazio di quanto si pensi. Quando entri in una stanza, assorbi tutto quello che hai davanti come una spugna asciutta assorbe l’acqua. Il tuo corpo può coprire solo una certa distanza, ma i tuoi occhi si muovono assimilandone tutte le parti, compreso il soffitto, gli angoli e il pavimento sotto i piedi. Quello che tocchi e senti, così come quello che vedi, entra dentro di te e ti condiziona.

Ne risulta quindi che una stanza può farti sentire turbato e a disagio, oppure a tuo agio e ben accolto.

Una stanza può ispirare o confondere. Può farti sentire piccolo o grande.

 

Le stanze sono potenti.

 

Maxwell Gillingham-Ryan, Apartment Therapy, 2010

 

Ph: popsugar.com via pinterest

No Comments

Rispondi