le riflessioni di Gretchen Rubin

L’ordine esteriore aiuta a vivere sereni: le riflessioni di Gretchen Rubin.

Seguo Gretchen Rubin da sempre: sono affezionata al suo blog Happiness Project, e ho letto tutti i suoi libri. Il tema che appassiona Gretchen è la possibilità di migliorare la propria vita quotidiana modificando le nostre abitudini, e accettando le nostre peculiarità

Un paio di libri di Gretchen sono stati tradotti in italiano:  Progetto felicità, e Cambiare è facile. Come liberarsi dalle cattive abitudini e vivere felici. Non tradotti, ma consigliati, ci sono Happier at Home e The Four tendencies.

Il 5 marzo uscirà il suo libro sul decluttering: non vedo l’ora di leggerlo! Il titolo dice già tutto: Outer Order, Inner Calm: Declutter and Organize to Make More Room for Happiness.

Una delle cose che Gretchen Rubin ama fare, scrivendo i suoi libri, è sintetizzare in brevi massime l’essenza dei principi che espone. Quello che vedi qui sotto è l’elenco (in inglese “Manifesto”) di Outer Order.

Non mi è stato facilissimo tradurlo, perché nelle frasi in inglese sono presenti giochi di parole che un po’ si perdono nella traduzione, e l’inglese è più conciso e netto dell’italiano.

Ma è un esercizio che mi è piaciuto molto, e mi ha fatto pensare che ogni frase può essere utile non soltanto per creare ordine nell’ambiente in cui viviamo, ma per ogni aspetto della nostra vita.

 

MY OUTER ORDER MANIFESTO / Gretchenrubin.com

di Gretchen Rubin – Trad. Silvia Petiti

 

1  L’ordine esterno contribuisce alla calma interiore.

2  Nulla è più logorante di un lavoro mai iniziato.

3  Quel che può essere fatto in qualunque momento, spesso non viene fatto.

4  E’ più facile stare al passo, che recuperare tutto insieme.

5  Quando sei in dubbio, eliminalo. O riciclalo, o regalalo.

6  Promemoria: “Ho spazio in abbondanza per le cose che ritengo importanti”.

7  Se non sei in grado di recuperarlo, ritrovarlo, ripararlo, non lo userai più.

8  Uno dei più grossi sprechi di tempo è fare bene qualcosa che non aveva bisogno di essere fatto.

9  Accettati, ma aspettati ancora di più da te stessa.

10  Quel che fai ogni giorno è più importante di ciò che fai ogni tanto.

11  Creare ordine esteriore non vuol dire avere meno o più cose; vuol dire volere quello che possiedi.

12  E’ facile ritrovarsi nel caos, prima di riuscire a mettere a posto le cose.

13  Non c’è un unico modo per creare e mantenere l’ordine.

14  A piccoli passi, puoi fare grandi cose.

15  Il modo più facile consiste nel non rimandare.

16  Il caos attrae caos.

17  Lascia le cose in negozio.

18  Le giornate sono lunghe, ma gli anni passano in fretta.

 

⭐️

 

Se vuoi leggere il post originale, scaricare il Manifesto in inglese, e scoprire il blog di Gretchen Rubin, lo trovi qui.

Il decluttering e la semplificazione della casa (e della vita) sono temi che mi sono molto cari. Ti posso aiutare con le mie consulenze via Skype, e con i miei workshop di decluttering online.

 

Foto: Cole Keister via Unsplash

No Comments

Rispondi