Semplificare da contentezza

Semplificare dà contentezza

Ci sono oggetti (o modalità del vivere) che vanno eliminati.

Altri, invece, vanno semplificati.

Accanto alla tendenza a “conservare tutto” esiste quella di “aggiungere il di più”.

Più gesti, più cibi, più parole, più oggetti.

E’ un modo che usiamo per rassicurare noi stessi, ma che in realtà ci indebolisce.

 

Semplificare. Non è qualcosa di molto appariscente.

Così raramente ne comprendiamo l’importanza.

Di rado, per esempio, comprendiamo quanto ciò che facciamo o diciamo acquisti peso, forza e bellezza proprio in virtù di ciò che non facciamo o non diciamo.

“Meglio un po’ di più che un po’ di meno”, dice sempre il nostro cuore. E se non fosse vero? Se fosse proprio il contrario?

Se la forza, l’efficienza, lo spazio, la contentezza nascessero proprio dal semplificare?

 

Elena Greggia, Il potere dell’essenziale, Sperling&Kupfer, 2015.

 

Foto via pinterest

No Comments

Rispondi